Inglese Francese Spagnolo

Origini del Santuario


Secondo la legenda, un sabato dell’anno 880, alcuni pastorelli videro scendere dal cielo una sfolgorante luce accompagnata da una bella melodía. La scena si riprodusse varie volte, tantoché il vescovo decise di osservare personalmente il fenómeno. Trovatosi al cospetto della scena, provò con i suoi accompagnatori a spostare l’immagine della Vergine ma fu impossibile data la su acrescente pesantezza. Capirono così quale fosse la volontà divina: la Vergine avrebbe dovuto essere venerata sulla montagna di  Montserrat.


La prima menzione in documenti ufficiali, e quindi l’origine storica, del Santuario di Montserrat risale all’anno 888, quando il conte Velloso donò al Monastero di Ripoll l’Eremo di Santa Maria.

Nell’anno 1025, Oliba, abate di Ripoll e vescovo di Vic, fondò il monastero di Montserrat. Questa piccola abazia ricevette presto pellegrini e visitatori da molteplici luoghi, e divenne presto conosciuta. Posteriormente sarà edificata la chiesa romanica e verrà scolpita la statua della Vergine, la stessa che si venera oggi nella basilica.


Ritornare