Inglese Francese Spagnolo Catalano

L'anticha chiesa

Purtroppo, non c’è molta informazione sull’antica chiesa. Però, il fatto certo dell’epoca a che apparteneva l’immagine romanica (secolo XII), sparita all’incendio, ci da la sicurezza che la primitiva cappella è datata in questa epoca o perfino un’anteriore. Quest’ultima ipotesi non sarebbe di strana, giacché, come è successo in altri santuari, la costruzione del tempio è stata prima alla collocazione della’immagine.

Vista antiguo santuarioEntrada antigua iglesia

Questa costruzione romanica fu trasformata con posteriorità, in epoca barocca. Si trattava di un tempio abbastanza umile, costruito in una sola navatta, con abside semicircolare. Dell’opera romanica si conserva il muro ovest, che fu integrato nella chiesa barocca. Nel 1991, durante dei scavi archeologici che furono fatti nel suolo dove si trovava l’antica chiesa, si sono scoperti questi elementi, che come abbiamo già detto, furono adattati al palazzo barocco del secolo XVII.

Ci saranno necessari futuri scavi per potere dire con precisione la data approssimativa di quella cappella. Ma con i dati attuali, si può affermare che Meritxell fu il primo luogo in Andorra dove si è venerata un’immagine della Madonna, e anche il primo luogo dove si è costruita una chiesa sotto la protezione e tutela di Maria.
La scultura (immagine) della Madonna di Meritxell fu custodiata in quest’ntica chiesa fino l’anno 1972, quando la notte dal 8 al 9 settembre, un incendio ha distrutto la maggior parte delle stanze di questo santuario. Oggi è conosciuto come ‘il vecchio santuario’.
Il santuario (palazzo principale e adiacenti), che era rimasto crollato quasi nella totalità, fu ricostruito parzialmente.  Nell’attualità, nel ‘vecchio santuario’ si può vedere l’esposizione ‘Meritxell Memoria’, che riflette, attraverso delle immagini, documenti e oggetti, la storia di omaggio e devozione alla patrona di Andorra.
Ritornare