Inglese Francese Spagnolo

Origini del Santuario

L’origine del santuario risiede in una persona ed in un evento:  Bernadette Soubirous e le apparizioni della Vergine.
Nel  XIX secolo Lourdes era un paesino di 4.000 abitanti. In uno dei numerosi mulini del luogo, quello di Boly, nacque  Bernadette Soubirous il 7 gennaio 1844. Per 10 anni, lei e la sua familia vissero e lavorarono in quel luogo. Tuttavia, una serie di sfortunati eventi si abbatte sulla famiglia: il padre perde un occhio in un incidente di lavoro e, in seguito, viene accusato del furto di alcuni sacchi di farina e incarcerato; inoltre, dovuto a una forte siccità, il raccolto del grano va a male e gli affari vanno in rovina.


Come se non bastasse, l’ epidemia di colera che si abbatte sulla città non risparmia la giovane Bernadette, che si ammalerà di colera e tubercolosi, soffrendone le pene per tutta la vita.
La famiglia di Bernadette, sprofondata  nella miseria, si vede obbligata a abbandonare il mulino e a trasferirsi in una cella dell’antica carcere (“le cachot” o gattabuia).
L’ 11 febbraio 1858, Bernadette e altre due giovani ragazze si recarono a raccogliere la legna. Improvvisamente, nella grotta dove si trovava, vide una luce con le fattezze di una giovane donna. Quella fu la prima di 18 visioni.

Questi fatti diedero luogo ai primi pellegrinaggi e alla successiva edificazione di una cappella, che sarebbe poi diventata l’attuale santuario. Oggi, gente di ogni etnía, lingua, credo e cultura accorrono al richiamo del Messaggio di Lourdes.
Ritornare