Inglese Francese Spagnolo

I Segni di Lourdes. La Grotta e la Basilica dell'Immacolata

I Segni di Lourdes

Questi segni congigurano il divenire del santuario, la sua folosia e la sua forma di vita.

L'Acqua: l’acqua che sgorga dalle sorgenti del santuario è identica a qualsiasi altra acqua di questa regione, ed è potabile. I fedeli bevono quest’acqua e vi si lavano mossi dalla devozione alla Vergine. L’acqua di Lourdes è un símbolo, come lo è l’acqua del battesimo, e non un rimedio magico.

 

La Roccia: la Grotta è il luogo delle Apparizioni dell’Immacolata Concezione. Entrarci e toccare la roccia è uno degli atti carattertistici del pellegrinaggio. La roccia è un elemento duro e forte, simboleggia l’appoggio e il sostegno.

 

La Luce e le candele: La luce a Lourdes simboleggia la fede e la speranza nell’illuminare ed essere illuminati. Le candele accese nella grotta emblematizzano le preghiere dei pellegrini. Al cadere il sole, la Processione Mariana delle Fiaccole (torcie), è uno dei momenti più importanti del Santuario.

 

Le folle: Lourdes è un luogo cosmopolita, aperto al mondo. Riceve gente di ogni etnía, lingua e Paese. Qui la Chiesa si fa incontro di tutti i Figli di Dio.


Gli ammalati: la misericordia, la cura e l’assistenza agli ammalati è un modus vivendi a Lourdes. Ogni ammalato giunge in città sotto la protezione della Vergine Maria.


Il Santuario originale: la Grotta e la Basilica dell'Immacolata Concezione
La Grotta di Massiabelle

La roccia nella quale la Grotta è scavata si chiama Massabielle, che significa: vecchia roccia. In questo massiccio di 27 metri di altezza, la Grotta misura 3,80 metri d'altezza, 9,50 metri di profondità e 9,85 metri di larghezza. Si compone di 3 aperture disuguali: la più grande è diventata il luogo di celebrazione della messa. Sopra, un po' a destra, si situa un posto ogivale di 2 metri d'altezza. È il posto dove la Vergine Maria apparve a Bernardetta tra l'11 febbraio ed il 16 luglio 1858. La statua, di 1,88 metri d'altezza, rappresenta l’Apparizione nell'atteggiamento che ha preso quando ha detto: " Io sono l'Immacolata Concezione". Fu installata in questo posto il 4 aprile 1864. dono di 2 persone di Lione, fu realizzata da Joseph Fabisch, professore della Scuola delle Belle Arti di Lione.
Sul suolo, a sinistra di fronte alla Grotta, la posizione esatta dove si trovava Bernardetta è ricordato da una lapide: "qui pregava Bernardetta l'11 febbraio 1858". In fondo alla Grotta, a sinistra dell’altare, si può vedere scaturire la fonte che Bernardetta scoprì su indicazione della Madonna, il 25 febbraio 1858. Quest'acqua è oggi incanalata verso le fontane, le piscine ed il cammino dell'acqua. Dietro l’altare, si trova uno scrigno dove ciascuno può depositare le sue intenzioni di preghiera. Dinanzi all’altare, una targa ricorda la visita del papa Giovanni Paolo II, il 15 agosto 1983.
Per entrare nella Grotta delle Apparizioni, i pellegrini procedono con pazienza lungo la roccia. Una volta giunte in questo luogo santo, pregano, si raccolgono dinanzi alla sorgente, toccano le pareti della Grotta, per ringraziare Maria.

Basilica della'Immacolata Concezione

Posta sulla cima della roccia della Grotta, la Basilica dell'Immacolata Concezione fu costruita tra il 1866 e il 1871 su progetto ancora di Ippolito Durand.Fu benedetta ed inaugurata il 15 agosto 1871 da Mons. Pichenot, Vescovo di Tarbes e più tardi Vescovo di Chambéry. Fu elevata a Basilica inferiore da papa Pio IX il 13 marzo 1874.Sulla facciata, il medaglione del fondo rappresenta Pio X. Il viso illuminato di un leggero sorriso, tiene nella mano sinistra il decreto datato del 13 novembre 1907, con il quale stabiliva la festa dell’Apparizione di Nostra Signora di Lourdes, estesa alla Chiesa universale.
Il medaglione in alto, sopra l'entrata della Basilica, rappresenta il papa Pio IX che proclama il dogma dell'Immacolata Concezione nel 1854.
All' entrata a destra, si trova, inciso nel marmo, il giudizio di Mons. Laurence riconoscendo l'autenticità delle Apparizioni. Il presbiterio della Basilica si trova esattamente sopra il luogo delle Apparizioni. Le sue vetrate illustrano la storia di Maria Vergine, dalla sua nascita fino alla proclamazione del dogma dell'Immacolata Concezione da parte del papa Pio IX nel 1854 e le Apparizioni di Lourdes nel 1858.
Ritornare