Inglese Francese Spagnolo

Francisco de Goya

Francisco de Goya, il aragonese piú universale e uno dei più grandi pittori da tutti i tempi , nasce il 30 Marzo 1746 a Fuendetodos, un piccolo paese vicino a Saragozza. La sua casa natale si può visitare oggi, e è stato dichiarata Monumento Storico Nazionale.
Con la sua numerosa famiglia (Francisco è quarto di sei fratelli), si trasferisce nel 1759 a Saragozza, perchè il padre,  maestro doratore, spera di migliorare le loro condizioni economiche. Francisco Goya riceve un'istruzione sommaria, ma dall'età di quattordici anni, viene preso come apprendista nello studio del pittore José Luzán y Martínez, dove studia la tecnica del disegno.
Nel 1763 Francisco Goya si trasferisce a Madrid, con il sogno di essere ammesso all'Accademia delle Belle Arti di San Fernando che assegna una borsa di studio.
Qui partecipa, senza successo, a due concorsi indetti per l'ammissione, intanto lavora come apprendista di Francisco Bayeu, anche lui allievo di Luzan, divenute pittore di corte.  Accanto a Velazquez e Picasso forma parte della squadra de pittori spagnoli.

Nel 1769, Francisco Goya, parte per l’Italia e si stabilisce a Roma, dove dipinge con i pittori romani di via Condotti e piazza di Spagna.Il pittore, che a quel tempo era in linea con il gusto rococò, stava sviluppando una particolare attenzione per i contrasti cromatici.
Tornato in patria Francisco Goya si stabilisce a Saragozza e gli vengono commissionati alcuni affreschi per la basilica del Pilar. Durante la sua prima epoca artistica, Goya spicca come pittore religioso. Lí dipinta "L'Adorazione del nome di Dio” è un affresco di chiara influenza italiana, dalle linee morbide. “Regina Martyrum” invece è un’opera innovatrice e ricca di immaginazione, molto espressiva, una delle opere religiose più importanti di Goya che contribuirà al suo coronamento definitivo come “ grande della pittura”. Curiosamente, appena terminato il lavoro, Goya ricevette dure critiche per quest’opera.
Da 1774 rimane a Madrid e comincia una rapida corsa come pittore dei rei: Re Carlo III e Carlo IV.

Goya spiccarà anche nella tecnica del inciso. Un pò prima della invasione francese Goya sviluppa uno stilo asolutamente personale: le Pitture Nere, dove espresa una modernitá fuore dell'epoca.

La Adoración en nombre de DiosRegina Martyrum


 


Ritornare